Il Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale (DIAS) rappresenta la continuazione di una lunga e gloriosa tradizione nello studio, ricerca e diffusione delle discipline aerospaziali che ha le sue lontane radici nell’Istituto di Costruzioni Aeronautiche, attivo dal 1926, fondato e diretto dal Prof. Gen. Umberto Nobile, famoso progettista e pilota di dirigibili, nonché esploratore polare. Il DIAS, costituito proprio nel Gennaio 2007, nasce dal volere della comunita’ accademica aerospaziale napoletana di raccogliere in una unica prestigiosa istituzione la grande eredita’ della ricerca e della didattica aerospaziale, per promuovere in una veste unitaria ed ancor piu’ incisiva la diffusione e la cultura delle discipline aerospaziali. Sulla base di una storia che ormai supera gli 80 anni, il DIAS ha stabilito una ben solida ed accreditata tradizione di eccellenza dei suoi laureati, essenzialmente basata su uno stretto e proficuo legame con l'industria e la comunità scientifica aerospaziale, fornendo un contributo significativo sia in termini di ricerca di base, che di ricerca applicata. Questo indissolubile legame con il mondo scientifico e tecnologico, locale, nazionale ed internazionale, ha rappresentato e rappresenta uno dei punti di forza della scuola d'Ingegneria Aerospaziale dell'Università di Napoli Federico II. Lo scenario in cui il DIAS è inserito a pieno titolo ha sicuramente dimensioni europee ed internazionali. La partecipazione attiva in molti importanti progetti di ricerca europei, le collaborazioni con le più importanti università europee e statunitensi, i rapporti con i maggiori centri di ricerca del settore rappresentano la testimonianza piu’ concreta del ruolo del DIAS nel settore della ricerca aerospaziale. Il contributo alla didattica ed alla formazione viene svolto dal DIAS nell’ambito dei Corsi di Laurea in Ingegneria Aerospaziale e di Laurea Magistrale in Ingegneria Aerospaziale ed Astronautica. A tale Corsi di Laurea il DIAS offre notevoli contributi in termini di insegnamenti, tesi di laurea, master e dottorato di ricerca. La missione del DIAS può essere sinteticamente riassunta nei seguenti punti: - svolgere attività di ricerca nel settore aerospaziale ed in campi affini in cui le sue specifiche competenze possono trovare applicazione; - contribuire alla formazione del futuro ingegnere aerospaziale; - promuovere ed instaurare relazioni efficaci e dirette tra docenti e studenti; - confermarsi come punto di riferimento quale supporto alle industrie aerospaziali ed alla comunita’ scientifica nazionale ed internazionale; - ampliare e potenziare le dotazioni dei laboratori per la didattica e la ricerca.Storia della sezione Aeronautica Il Dipartimento di Progettazione Aeronautica (DPA) ha le sue radici nel gabinetto di Costruzioni Aeronautiche, attivo dal 1926, fondato e diretto dal Prof. Gen. Umberto Nobile, famoso progettista e pilota di dirigibili, nonché esploratore polare. Il DPA è stato costituito nel 1995 dalla fusione di due Istituti di: Progetto Velivoli, fondato dal Prof. L. Pascale, e di Gasdinamica, fondato dal Prof. A. Pozzi. Primo direttore è stato il Prof. Luigi Pascale. Sulla base di una storia che ormai risale a più di 75 anni, il DPA ha stabilito una ben solida tradizione di eccellenza dei suoi laureati, essenzialmente basata su uno stretto e proficuo legame con l'industria e la comunità scientifica areonautica, dando un significativo contributo sia in termini di ricerca di base, che di ricerca applicata. Tale legame con l'industria ha rappresentato e rappresenta anche oggi, uno dei punti di forza della scuola d'Ingegneria Aeronautica dell'Università di Napoli Federico II. Il Gen. Prof. Umberto Nobile fu fondatore dell’Istituto monocattedra di Costruzioni Aeronautiche. Nel 1926, anno della fortunata impresa del dirigibile Norge al Polo Nord.Un famoso film su Nobile ha un titolo molto indicativo: Dal Polo allo Spazio. Sintesi felice di quelle che sono state le vite di Nobile, dell’aeronautica e della scuola napoletana in questo secolo di storia. La lunga vita del grande esploratore e dello scienziato, quasi corrisponde, infatti, alla breve vita della scienza aerospaziale. Il percorso culturale tracciato da Nobile e dai suoi allievi, primo fra tutti il Prof. Luigi G. Napolitano che dà il nome al dipartimento, e dai più giovani ricercatori della scuola, é di grande articolazione e abbraccia le tematiche classiche del volo atmosferico come quelle più moderne e avveniristiche delle missioni spaziali. L’antico istituto monocattedra divenne, nel 1960, dopo 34 anni di direzione del Prof. Nobile (a parte una breve parentesi del prof. Luigi Ricci), il moderno, pluricattedra Istituto di Aerodinamica, diretto dal prof. Napolitano, con circa venti insegnamenti, ed é oggi, dopo 31 anni, un sistema scientifico articolato in due dipartimenti (DISIS e DPA) con forti sinergie con i tre centri di ricerca campani (CIRA, CORISTA e MARS). Il DISIS, Dipartimento di Scienza e Ingegneria dello Spazio Luigi G. Napolitano, diretto nei suoi primi due trienni di vita dal prof. Rodolfo Monti, poi dal prof. Paolo Oliviero e oggi dal prof. Antonio Moccia, nacque nel 1995, intorno al nucleo costituito dall'Istituto di Aerodinamica Umberto Nobile, e vi afferiscono oggi 16 insegnamenti. Le tematiche didattiche e di ricerca del DISIS, secondo la tradizione del settore aerospaziale nella scuola napoletana, vanno dall’Aerodinamica all’Aerotermochimica, dalla Meccanica del volo atmosferico a quella spaziale, dal Telerilevamento aerospaziale ai Sistemi spaziali, dai Motori per aeromobili alla Propulsione aerospaziale, dalle Tecnologie dei materiali tradizionali e innovativi alla Microgravità. Il gruppo di Progettazione e Sperimentazione di Velivoli, Prove e Simulazione di Volo (ADAG) – (AIRCRAFT DESIGN AND AEROFLIGHTDYNAMICS GROUP) del Dipartimento di Progettazione Aeronautica è composto da 9 ricercatori ed e’ coinvolto in ricerche ed attività che riguardano i seguenti settori :PROGETTO DI VELIVOLI LEGGERI ED ULTRALEGGERI, DESIGN AERODINAMICO, AERODINAMICA NUMERICA ED APPLICATA, AERODINAMICA SPERIMENTALE (GALLERIA DEL VENTO), DINAMICA DEL VOLO E SIMULAZIONE DI VOLO,PROVE DI VOLO, STRUTTURE GONFIABILI,ENERGIE RINNOVABILI. Nel Dipartimento è attivo un gruppo di ricerca composto da circa 8 ricercatori (4 strutturisti e 5 tra Dottori, Assegnisti di Ricerca e Borsisti Post-Laurea) che da più di 20 anni si occupa di questi temi. La sua reputazione di livello internazionale è evidenziata dalla partecipazione a più di 15 progetti di ricerca e network finanziati dalla CE in ambito del IV e V Programma Quadro. Il gruppo è peraltro già attivo nella formulazione di proposte nel prossimo VI Programma Quadro. Nel seguito sono descritti i più attuali temi che vedono coinvolto questo gruppo di ricerca, che tra l'altro, ha contribuito significativamente a far nascere e crescere analoghi gruppi di ricerca (con la stessa tematica d'interesse) ora attivi in: Alenia, CIRA, Elasis, Ansaldo, Strago, ABB_ricerca, etc. Sempre come output del gruppo di ricerca, è stato inserito un curriculum specifico su questo tema nell'ambito di un nuovo Dottorato di Ricerca sui Trasporti, nonché è in corso la partecipazione del gruppo alla richiesta per un Centro di Competenza Regionale, sempre sui Trasporti.Aelab - Laboratorio di Aeroelasticità, Aerodinamica, Aerodinamica numerica sperimentale, Aerotermochimica, Analisi strutturale, Dinamica e controllo dei sistemi spaziali, Dinamica del volo e simulazione, Disegno e metodi dell'Ingegneria industriale, Energie rinnovabili,Fluidodinamica, Impiego Materiali compositi nella progettazione aeronautica, Magnetoelastic,Meccanica del volo,Microgravità,Progetto di velivoli, Propulsione aerospaziale,Sistemi spaziali,Sperimentazione strutturale, Statistica per la Ricerca Sperimentale e Tecnologica, Tecnologie di materiali innovativi, Telerilevamento, Previsione e Misura delle Vibrazioni e del Rumore mediante la Tecnica SEA, Analisi semplificata per il calcolo del rumore interno in fusoliera, Analisi degli indici di comfort per le fusoliere – Programma FACE, Caratterizzazione VibroAcustica di Materiali, Analisi Teorico-Numerica, Sperimentazione e Monitoraggio del Comportamento Dinamico dell’Armamento Ferroviario, Progetto di una Camera Semi Anecoica collegata ad una Camera Riverberante,Studio del rumore prodotto dai velivoli da trasporto in fase di atterraggio e decollo,Previsione del Rumore Aeroportuale mediante modelli INM,Studi di compatibilità ambientale di nuovi insediamenti di aeroporti ed eliporti,Sviluppo di attuatori innovativi basati sull’impiego di materiali Magnetostrittivi per applicazioni di controllo attivo delle vibrazioni e del rumore, Studio del Rumore e delle Vibrazioni dovute all’Eccitazione dello Strato Limite Turbolento, Progetto Giovani Ricercatori sul Controllo Attivo del Rumore,Controllo del rumore esterno emesso dai mezzi ferroviari sia con sistemi attivi che passivi,Prove di vibrazione a terra (GVT) ed integrazione di modelli aeroelastici completi nell'ambito delle procedure di certificazione di velivoli dell'Aviazione Generale. Nuovi concetti e tecnologie per il controllo attivo del flutter, Robust Design, RAMS Analysis,Bayesian Reliability Analysis,Maintenance Policy,Service Quality Evaluation,RAMS analysis,Guidelines definition and Availability assessment for an airport,Risk Assessment,Reliability, Allocation,Maintenance,Policy,Repair rate, Failure rate,Runway, Availability,Assessment, Multiassial Test Machine, ATTIVITA’ INERENTI GLI UAV - UNMANNED AERIAL VEHICLES, Progetto di micro/mini UAV", RICERCA DI BASE (FINANZIATA CON PRIN), Termofluidodinamica delle alte velocità, Instabilità globale di flussi bidimensionali, indagine teorica e sperimentale sui sistemi di controllo dell’interazione onda d’urto-strato limite sulle ali di velivoli da trasporto commerciale transonico, Tecnologie Innovative per Beni Strumentali. Strumentazioni di Laboratorio: Galleria principale, subsonica a circuito chiuso, Galleria del Vento Subsonica, Galleria del Vento per applicazioni aeroelastiche,galleria del vento a circuito chiuso e camera di prova aperta, LABORATORIO DI MICROGRAVITA', HAWT - Hot Air Wind Tunnel, Educational SBWT SuBsonic Wind Tunnel, AWWT Adaptive Wall Wind Tunnel, SPWT SuPersonic Wind Tunnel, Small Planetary Entry Simulator (SPES). Nella biblioteca del dipartimento troverete materiale per le segueti sezioni:AERONAUTICA GENERALE - MECCANICA DEL VOLO, CDROM, TESI, TESINE, AGARDOGRAPH, ALTE TEMPERATURE, CATALOGHI MANUALI E REGOLAMENTI, DATA SHEET, MACCHINE EFFETTO SUOLO, MATERIALI,ENERGIA EOLICA,SCIENZE MATEMATICHE,STORIA AERONAUTICA, STRUMENTI E PROVE,TECNICA ORGANIZZAZIONE,VELIVOLI ULTRALEGGERI,AERODINAMICA,AEROELASTICITÀ,ATTI E PUBBLICAZIONI CONGRESSO,PROGETTAZIONE,RIVISTE,STRUTTURE,TESI TRIENNALI. Pubblicazioni.Localizzazione e tracking di una sorgente acustica mediante array di microfoni.L. Lecce, A. Concilio, V. Quaranta, G.D'Altrui, eventi:Seminari del Dr. Ravindra Jategaonkar , Uomini e Macchine in Volo - Italo Balbo Aviatore, Presentazione Boeing KC-767 presso Officine Aeronavali a Capodichino (NA),Eventi, manifestazioni e mostre a Napoli e in Campania per i cento anni di Volo aereo, Download Lezioni di Costruzioni Aeronautiche, Lezioni di Manutenzione degli Aeromobili,Lezioni di Strutture Aeronautiche (Vecchio Ord.) Strutture Aerospaziali II e Strutture Aerospaziali Avanzate (Nuovo Ord.) Lezioni di Strutture Spaziali, Lezioni di Stabilità delle Strutture (Nuovo Ord.), Lezioni di Corso di Analisi Modale Sperimentale, Lezioni di Dinamica delle Strutture, Lezioni di Gasdinamica, Lezioni di Aerodinamica,Lezioni di Progetto Strutturale delle Turbomacchine
 
foto_home
News


18 Aprile 2011
          28 - 29 giugno 2011       LUNAR EXPLORATION
Seminari...   leggi tutto




18 Novembre 2010 Riunione straordinaria sezione AIDAA di Napoli
l’Assemblea Straordinaria della Sezione AIDAA di Napoli  che si terrà Venerdì 26 Novembre 2010 , alle ore 17.30,...   leggi tutto



08 Ottobre 2010 Seminari su Spazio e Sicurezza
Seminari on Space and Security
Denis J.P. Moura – European Defence Agency Dal 3 Novembre al 5 Novembre 2010 Locandina  ...   leggi tutto




:: Archivio News



 DownloadArea Download
Materiale e documenti
da scaricare




Cerca nel sitoCerca
Inserisci una parola
da ricercare:





Università degli Studi di Napoli
Federico II